Rubrica

Rubrica

rubrica parole e libertà

Ogni settimana un intervento del poeta Davide Rondoni sulle parole e la libertà, con lo scopo di mettere a fuoco una o più parole, prese da testi poetici, articoli o avvenimenti e la libertà, quel qualcosa che ci rende persone e ci differenzia dal resto.

I puntata

Winston Smith, il protagonista di "1984" di George Orwell, appunta sul suo diario in riferimento al potere: "Capisco COME, ma non capisco PERCHÉ".

II puntata

La parola “natura” viene da “nascita”, dalla parola “nascor”. Nella nascita c’è tutto quello che dobbiamo sapere per avere una vita veramente naturale. Non si nasce né si vive secondo il proprio progetto.

III puntata

"La vera ricchezza è quello che hai negli occhi, non quello che hai in tasca."

IV puntata

"Non c’è la divisione del mondo in buoni e cattivi. La bontà è una faccenda che dobbiamo avere tutti."

V puntata

“Il popolo è e dovrebbe essere soprattutto il luogo della contentezza. L’uomo è fatto di contentezza. Ma cos’è la gioia? È la forza che viene dalla radice che può sopportare le prove e non si scoraggia.”

VI puntata

“Le elite non sono un’investitura divina, sono l’espressione di un popolo o meglio, di chi questo popolo lo ha diretto fino a questo momento. Se cambia il popolo, cambia anche l’elite.”

VII puntata

“Ci sono dei luoghi comuni, nella nostra epoca, che tendono a mettere a posto le coscienze, come se il problema fosse avere una coscienza a posto. Invece non bisogna avere sempre la coscienza a posto, bisogna avere la coscienza inquieta e che cerca una verità più grande di sé.”